Le priorità per Ilva secondo Italia Viva

Soluzione unitaria per Ilva, scudo penale, accordo quadro per i lavoratori liguri: queste le priorità su cui lavorare e che come Italia Viva abbiamo sostenuto.

Il polo manifatturiero dell’acciaio è una voce nodale dell’economia del nostro paese e dobbiamo cercare di tutelare la produzione e, contestualmente, la bonifica ambientale.

Ciò che è certo è che chi si impegna nella bonifica non può pagare colpe ambientali di chi lo ha preceduto e su questo punto abbiamo chiesto che anche il Consiglio regionale si impegni proprio come fatto da Italia Viva in Parlamento con uno specifico emendamento. Mittal deve rispettare l’accordo che ha sottoscritto e l’accordo di programma per la tutela dei lavoratori liguri, che hanno bisogno di garanzie.

Quest’ultimo punto fa parte dell’ordine del giorno che abbiamo sostenuto e con il quale chiediamo appunto il mantenimento dei livelli occupazionali dello stabilimento di Genova Cornigliano e garanzie sui livelli retributivi.

Ambiente, lavoro e produzione industriale devono essere tre aspetti complementari da tutelare e su cui lavorare per consentire uno sviluppo sostenibile e adeguato anche della nostra regione